Epatologia

L'Epatologia si occupa delle malattie del fegato, delle vie biliari e della cistifellea.


Lo specialista Epatologo si occupa della persona sia in fase di screening ( ho il fegato sano?) che in presenza di esami ematici alterati ( Gamma GT, Transaminasi, Bilirubina, virus A,B,C) o di disturbi ( peso dolore prurito ecc..).

Il fegato e le sue funzioni

Il fegato è una ghiandola ed anche l'organo più grande e complesso del corpo umano per la quantità e varietà delle sue funzioni, tutte preziosissime per il nostro organismo.
Purtroppo la complessità del suo funzionamento fa sì che talvolta le persone ne ignorino caratteristiche ed importanza, mentre sono chiare a tutti quelle di cuore, polmoni e reni.
L'esperienza dei medici indica chiaramente come, quando non si conosca la funzione di un organo, si trascurano le strategie adatte per prendersene cura. Per questo diventa importante avere un po' più chiaro il suo ruolo all'interno del nostro corpo.
In sintesi estrema possiamo dire che il fegato:

  • Produce la bile che serve per emulsionare i grassi e rendere quindi possibile il loro assorbimento da parte dell'intestino.
  • È responsabile della gluconeogenesi, ovvero la formazione del glucosio indispensabile per nutrire le cellule del corpo umano. 
  • È deputato alla sintesi del colesterolo, essenziale per la vita delle cellule del corpo e dei trigliceridi, fondamentale fonte di energia per la vita cellulare.
  • Produce fattori di coagulazione come il fibrinogeno e la trombina.
  • Funziona quale deposito di emergenza per la vitamina B12, il ferro e il rame.
  • E' responsabile del catabolismo di sostanze quali emoglobina ed ammoniaca, una volta che queste hanno esaurito la loro funzione e sono state rimpiazzate da altre, più attive.
  • E' l'organo principale a cui il nostro organismo deve i processi necessari al metabolismo di farmaci e tossine.

Per la salute del tuo fegato: norme di comportamento

L'Associazione Italiana per lo Studio del Fegato (AISF) ha redatto un decalogo di norme che sarebbe utile seguire per evitare di sovraccaricarlo, intossicarlo inutilmente e per mantenerlo in buona salute. 

Adottare uno stile di vita sano caratterizzato da alimentazione equilibrata - povera di grassi saturi e cibi fritti - da regolare attività fisica e da moderato consumo di alcolici.
Evitare di utilizzare farmaci senza che vi sia un reale bisogno, di assumerli in combinazione ad alcol e di associare più medicinali tra loro senza aver consultato il medico.
Non assumere droghe di nessun tipo: quelle sintetiche a causa della loro elevata tossicità possono provocare danni permanenti al fegato. Inoltre, se avviene uno scambio di siringhe è possibile contrarre l'epatite B e C o anche l'HIV.
E' importante fare attenzione all'igiene di quello che si mangia: l'epatite A si trasmette per via oro-fecale, cioè attraverso bevande e alimenti infetti come frutti di mare, verdure ed acqua.
E' inoltre bene sapere che, poiché le epatiti B e C si trasmettono attraverso il sangue di un soggetto infetto, è buona prassi non utilizzare forbicine e rasoi ed altri strumenti appuntiti in comune con persone che non si conoscono, e farsi fare piercing e tatuaggi dove si ha la certezza che gli aghi vengano sterilizzati.
L'epatite B si trasmette anche sessualmente, per cui è meglio evitare i rapporti a rischio non protetti.
Eseguire controlli periodici ematici consente di valutare lo stato di salute del fegato ed evidenziare eventuali patologie a suo carico, con un semplice prelievo.


Gli accertamenti eseguiti per formulazione di diagnosi o ipotesi diagnostiche o percorsi diagnostico terapeutici:


VISITA EPATOLOGICA -- Anamnesi , fattori di rischio , esame obiettivo generale/addominale, valutazione analisi biochimiche; valutazioneinterpretazione Immagini;

 

ANALISI CHIMICO CLINICHE -- presso il laboratorio di analis CityLab inserito nella nostra struttura;

 

TAC (TOMOGRAFIA ASSIALE COMPUTERIZZATA)

RMN (RISONANZA MAGNETICA NUCLEARE)

 

ECOGRAFIA ADDOME COMPLETO -- La visualizzazione mediante ultrasuoni della morfologia del fegato, delle vie biliari, della cistifellea, del pancreas, della milza, dei linfonodi, dell'aorta e principali arterie, della vena cava, della vescica, delle pelvi . Presenza di liquido,  appendicite, diverticolite;


ECO-DOPPLER FEGATO MILZA PANCREAS -- Lo studio della direzione e della velocita' del flusso del sangue nelle vene e arterie del fegato, della milza e del pancreas;


ELASTOSONOGRAFIA ( FIBROSCAN® ) DEL FEGATO -- per la diagnosi e la valutazione della gravità della fibrosi epatica in pazienti che mostrano segni e sintomi di patologie epatiche croniche ( aumento delle transaminasi per piu' di 6 mesi ), diabete, fegato grasso. Prima, durante e successivamente a terapie antifibrotiche o antivirali .

 

Strumentazioni : Ecografo . Fibroscan ®

 

medici:

  • Dr. A. Salmi 
Prenotazione
Il medico
risponde
Contatti